viaggi - SDRENG - Gruppo SDRENG o gruppo di pazzi?

SDRENG

Gruppo SDRENG o gruppo di pazzi?

Birmania Aprile 2012

30 aprile 2012 Pubblicato da du hängst

Aung San Suu Kyi ha disertato il giuramento della costituzione.

Ha vinto alle elezioni del primo aprile, aggiudicandosi 43 seggi su 45 e diventando il maggior partito di opposizione, ma ha chiesto al presidente Thein Sein di abolire il giuramento sulla costituzione, perché giurare, significherebbe non intaccare i diritti dei militari, che attualmente hanno la possibilità di nominare il 25 per cento dei membri del Parlamento. La formula non è stata cambiata e quindi la neo eletta ha disertato il giuramento.

L’Ue nel frattempo viste le aperture alla democrazia in Myanmar è pronta a sospendere le sanzioni verso il paese.

Un’altra buona notizia; il premio nobel dopo 24 anni potrà lasciare il paese per un viaggio in Gran Bretagna e Norvegia. Lo ha reso noto il portavoce della ‘Lega nazionale per la democrazia’ spiegando che la San Suu Kyi avrebbe accettato l’invito del premier britannico David Cameron. In un primo momento, la leader si sarebbe limitata a ringraziare pubblicamente il Primo ministro inglese per l’invito offertole ma senza fornire una risposta definitiva.
Sembrerebbe l’ennesima conferma del processo di democratizzazione del paese.

Un mese fa, mentre ero a Yangon, ho avuto la possibilità di visitare sia la sede del partito, che la casa dove Aung San Suu Kyi è stata agli arresti domiciliare per più di venti anni. Era solo qualche mese che era possibile farlo, nella sede si possono acquistare gadget per finanziare la campagna elettorale che si stava svolgendo in quel momento, ho acquistato così una t-shirt e un adesivo con il simbolo del partito.
Giorni fa, inoltre sono stato a vedere il film di Luc Besson: The Lady. Il film è molto bello o forse per me è stato ancora più bello per aver visitato il paese e averlo visto in trasformazione, non saprei dirlo questo… Sicuramente il film rende bene l’idea della grandezza di questa donna, lo consiglio a chiunque voglia farsi un’idea su Aung San Suu Kyi.

Categorie: Birmania SDRENG, Vita SDRENG | Tags: , , , , , , , , , , , , , | 2 Commenti »

Birmania: spostamento verso Bagan

4 aprile 2012 Pubblicato da du hängst

Verso BaganDurante lo spostamento verso Bagan, che è veramente un posto stupendo, è successa una cosa che mi ha fatto pensare.

Lo spostamento si è fatto in barca lungo l’Irrawaddy, in mezzo alla gente, persone che si arrangiavano e si sistemavano come potevano e approfittavano anche per fare del “commercio al dettaglio”, vendendo frutta, da bere e tutto quello che poteva servire per uno spostamento, lungo e lento.
Il bar dell’imbarcazione era usato solo da noi occidentali, probabilmente sia per i prezzi, sia per quello che vendeva.

Lo spostamento è stato lungo, circa 12 ore da Yangon.

Durante la navigazione c’erano dei bambini che mi guardavano incuriositi, allora ho tirato fuori dei colori con un quaderno e un album per colorare. Ne avevo dietro diversi, perché era mia intenzione visitare dei monasteri dove c’era anche la scuola e volevo lasciare del materiale che poteva essere utile.

I bambini prima timorosi e poi persa la timidezza iniziale hanno cominciato a giocare con i colori, avevano un entusiasmo che è difficile descrivere, facevano chiasso e si divertivano come dei matti. Fantastico! Era uno spettacolo guardarli. Nessuna discussione neanche per i colori ognuno ne aveva preso uno…

E’ stato a quel punto che ho notato altri due bambini, occidentali, figli di una coppia francese, giocavano annoiati con l’Ipad o qualche cosa di simile e facevano questione per giocarci… Non c’era entusiasmo in quello che facevano… Nulla, annoiati e capricciosi…

Quand’è che anche i nostri bambini hanno perso quell’entusiasmo che dovrebbe essere connaturato in loro…

Ci ho pensato molto, ma non ho trovato una risposta…

Categorie: Birmania SDRENG, Vita SDRENG | Tags: , , , , | 3 Commenti »

La mia Birmania

2 aprile 2012 Pubblicato da du hängst

Lavorazione della setaFinalmente sono riuscito a mettermi in paro con il lavoro e posso iniziare nuovamente a postare regolarmente.

Ieri 1 aprile in Birmania si svolgevano le elezioni amministrative.

Per la prima volta “La signora”, come la chiamano in Birmania, ha potuto partecipare alla campagna elettorale, purtroppo qualche giorno fa, forse a causa dello stress, Aung San Su Kyi si è sentita male ed ha dovuto interromperla.

Ho trovato una situazione molto diversa da come me l’aspettavo e da com’era descritta nella mia guida, dove si consigliava vivamente di non fare domande sulla Signora, per non mettere in difficoltà le persone.
Appena arrivato invece, mi è stato spiegato che le cose negli ultimi mesi erano cambiate velocemente, si poteva parlare apertamente di Aung San Suu Kyi, molti portavano la maglietta con la sua immagine e quella di suo padre; Aung San (padre dell’indipendenza birmana).

C’è stata la possibilità di visitare la sede del partito e la casa dove è rimasta prigioniera per gli ultimi venti anni e devo dire che vedere la gente parlarne o portare ciondoli con le foto del padre e della signora mi ha emozionato, in fondo ne ho parlato così spesso negli ultimi anni, che non sono riuscito a rimanere indifferente e un brivido mi ha fatto venire la pelle d’oca mentre visitavo quei luoghi.

La gente ama questa donna e lei ha sacrificato tutta la sua vita per dar loro una speranza verso il cammino della libertà e forse dopo tanto tempo e tanta pazienza i primi risultati arriveranno, anche se le prime notizie in arrivo non sono delle più confortanti, si parla di brogli in tutto il paese.
Lo spero veramente tanto per tutte le persone che ho incontrato, tutte gentili e sempre sorridenti.

Categorie: Birmania SDRENG, Vita SDRENG | Tags: , , , , , , , | 4 Commenti »

Rientrato!

19 marzo 2012 Pubblicato da du hängst

Che botta il fuso orario! Però ne è valsa la pena, quando avrò un po’ più di tempo (sono già al lavoro) parlerò di alcune sorprese che realmente non mi aspettavo.

Buona giornata a tutti.

 

Categorie: Vita SDRENG | Tags: , , , | 7 Commenti »

Partenza

2 marzo 2012 Pubblicato da du hängst

Quando leggerete questo posto io sarò in volo per Yangoon capitale Birmana.

Per due settimane sarò in giro per la Birmania.

In fondo dopo averne parlato tante volte nel mio blog, mi sembrava giunto il momento di andarla a visitare.

Il rientro è previsto per il 18 marzo.

A presto amici blogger.

Al ritorno magari vi racconterò qualcosina

Categorie: Birmania SDRENG, Vita SDRENG | Tags: , , , | 7 Commenti »

I piedi e la benzina

19 gennaio 2012 Pubblicato da du hängst

Sono dieci giorni oggi, che vado a lavorare a piedi! Son solo 4 km circa, forse meno.

Non è una scelta salutista, ancora riesco ad allenarmi tre o quattro volte a settimana, con alti e bassi, ma mi tengo in forma, diciamo che è una scelta di portafoglio e fatti due calcoli riesco a risparmiare parecchio in benzina, reinvestirò i soldini in qualche viaggio probabilmente.

A proposito di benzina, qui siamo a questi livelli, il prezzo più basso che ho trovato è 1,739 distributore senza marchio e con self service attivo 24 h, il prezzo più alto 1,845! Parlo di benzina verde ovviamente.

Da ragazzino non avevo mai i soldi per fare miscela al mio vespino, così capitava di fare il pieno dalle 500, oggi ho scelto la strada della legalità, essere fermato per furto di benzina non mi sembra il caso, anche se un pezzo di calza non costa molto e la tentazione sarebbe grande… o_O

Da voi come siete messi con i prezzi della benzina.

Categorie: Economia SDRENG, Politically incorrect SDRENG, Sociale SDRENG, Vita SDRENG | Tags: , , , , | 8 Commenti »

Questua

20 maggio 2011 Pubblicato da du hängst

I monaci tutte le mattine all’alba, vanno ricevere le offerte dei fedeli.
Vedere questo flusso arancione, uscire dai templi e andare a fare la questua è qualche cosa di magico. L’aria ha un “sapore” diverso, un “suono” diverso, una “luce” diversa, chiamatela spiritualità, chiamatela curiosità o semplicemente suggestione, fatto sta che non si riesce a rimanere indifferenti, ma è facile essere rapiti dall’atmosfera mistica.

Questua

Questua

Questua

Questua

Categorie: Vita SDRENG | Tags: , , , , , , , | 4 Commenti »

Gentili sorprese

6 maggio 2011 Pubblicato da du hängst

Sinceramente ero distratto e non mi ero proprio accorto che non ci fosse posto per tutti sul battello.. O meglio c’era posto per tutti i turisti, mentre per i laotiani solo posti in piedi.. Significava farsi 7/8 ore di battello tutto in piedi!

Mi sono accorto di tutto questo solo nel momento in cui, una compagna di viaggio ha ceduto il proprio posto ad una vecchia signora laotiana. Noi ci siamo arrangiati dandoci il cambio oppure andandoci a sedere sul tetto, cercando di non essere sgamati dal capitano..

La vecchia signora, all’ora di pranzo,  ha voluto a tutti costi dividere con lei quel poco di riso che aveva con se.
Il gesto lo ha fatto così naturalmente che è risultato impossibile dire di no, siamo rimasti felicemente stupefatti!

Quante risate si è poi fatta mentre tentava di insegnarci alcune parole Lao..

Verso Luang Prabang

Pak Beng

Viste dal Mekong

Categorie: Vita SDRENG | Tags: , , , , , | 2 Commenti »

La Madre di tutte le acque

15 aprile 2011 Pubblicato da du hängst

Finalmente in Laos

Il Mekong, in Laos è conosciuto come “Me Nam Khong”, la madre di tutte le acque.
Il nome lascia intuire come questo fiume sia la vita per molti laotiani e non solo.

Partendo da Huay Xay fino a Luang Prabang, ho passato due giorni a navigare questo fiume, con una sosta, circa a metà strada nella cittadina di Pak Beng. Sono stati due giorni splendidi, soprattutto il secondo, dove ho avuto una posizione privilegiata per osservare il fiume, mi sono accomodato sul tetto dell’imbarcazione, ma questo sarà un altro post.

Finalmente in Laos

Il Mekong porta acqua per dissetare le popolazioni, per le risaie, per la giungla e per le piantagioni di frutta e verdura, sostenendo nel suo lungo cammino ogni specie di vita.

La valle del Mekong è rimasta inalterata fino agli anni novanta, da quel momento in poi un exhalation in nome dello sviluppo tecnologico ha messo seriamente a rischio questo fiume e il suo habitat.

Uno degli esempi più eclatanti è quello del pesce gatto del Mekong, esemplare che può arrivare a pesare anche 300 kg, che è sempre più raro, forse a causa della distruzione dei luoghi dove andava a deporre le uova, nella parte cinese del fiume.
Oggi una decina di barriere di cemento interrompono il corso del fiume in diversi punti per produrre migliaia di megawatt di energia elettrica. Con le dighe sono nate le tensioni per il controllo delle acque: soprattutto quelle cinesi nell’alto Mekong non sono ben viste dagli altri Paesi del bacino, perché consentono di mutare portata e direzione dell’acqua che arriva a valle.
La madre di tutte le acque

La portata d’acqua del fiume è diminuita fino a rendere difficile la navigazione e nella stagione di secca la situazione si complica ancora di più.
Per il futuro non si prospetta nulla di buono. I dirigenti cinesi vorrebbero rendere il Mekong navigabile per le grandi imbarcazioni, cancellando a scoppi di dinamite rapide e scogliere.

Nelle valli del Mekong, in una regione dove un terzo delle persone vive con pochi dollari al giorno, è in gioco la sopravvivenza di oltre 100 popolazioni: riso e pesce costituiscono l’alimento base per le famiglie dei villaggi semi-galleggianti del grande fiume.

L’allarme viene dalla Mekong River Commission (Mrc), l’organizzazione che ha redatto nel 2003 il Challenge Programme, con l’obiettivo di attuare sfruttamento delle risorse e sviluppo economico sostenibili nel Mekong.

Il MRC ha però un ruolo a dir poco contradditorio, secondo l’ong ambientalista, IRN (International Rivers Network) è stato proprio MRC insieme all’Asian Development Bank a proporre la costruzione di 100 dighe negli ultimi dieci anni, molti di questi progetti sono già realizzati e una delle più grandi minacce è il piano cinese di erigere otto dighe nell’alto Mekong.Viste dal Mekong

Tutto questo progresso tecnologico non allevierà la miseria degli abitanti ma con tutta probabilità peggiorerà le loro condizioni.
Vita sul Mekong

Vita sul Mekong
Viste dal Mekong
Vita sul Mekong
Pak Beng
Coltivazioni in riva la fiume

Vita sul Mekong
Vita sul mekong
Pak Beng
La Madre di tutte le acque

Categorie: Ecologia - SDRENG, Economia SDRENG, Politically incorrect SDRENG, Sociale SDRENG, Vita SDRENG | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , | 3 Commenti »

Sussurri di gentilezza

7 aprile 2011 Pubblicato da du hängst

Devo dire che sono rimasto piacevolmente sorpreso.

Non mi è mai capitato di incontrare un popolo, così timido e gentile come quello laotiano.

Ne sono rimasto conquistato.

Le persone quando parlano sembrano sussurrare e ti viene naturalmente di abbassare il tono della voce e renderlo più gentile quando ci parli, almeno a me faceva questo effetto.

Abbassavo la voce e sorridevo naturalmente, forse per metterli a loro agio o forse, molto più probabilmente per ringraziarli perché in quella maniera erano loro che ti facevano sentire perfettamente a tuo agio, trasmettendoti una parte della loro tranquillità.

Mi hanno incantato.

Poi può capitare che non a tutti tu rimanga simpatico, come si può vedere nella foto qui sotto! o_O

Sei morto..

Pranzo

Giochi semplici

In giro per Luang Prabang

Categorie: Vita SDRENG | Tags: , , , | 10 Commenti »