ingiustizie - SDRENG - Gruppo SDRENG o gruppo di pazzi?

SDRENG

Gruppo SDRENG o gruppo di pazzi?

Se sei Down, niente cittadinanza.

30 gennaio 2013 Pubblicato da du hängst

Christian è un bambino con la mamma è colombiana e il papà romano che non lo ha riconosciuto.

A Christian è stata negata la cittadinanza italiana perché affetto dalla sindrome di Down, secondo la legge non ne ha diritto perché incapace di prestare il giuramento previsto per diventare cittadino italiano.

Segnalo il caso Cristian, un ragazzo affetto dalla sindrome di Down cui viene negata la cittadinanza perché considerato, in base a un mero pregiudizio, incapace di prestare il previsto giuramento, passaggio fondamentale per diventare cittadino italiano.
Maria Antonietta Farina Coscioni deputata radicale.

Ammesso e non concesso che il bambino sia incapace di intendere e volere, che vogliamo fare? Non dargli i diritti che gli spettano? Non è discriminazione questa? E’ semplicemente assurdo e ottuso!

Inoltre l’Italia ha ratificato la convenzione delle Nazioni Unite per i diritti delle persone disabili secondo il quale il diritto alla cittadinanza non è negabile.

Persone che andrebbero tutelate e difese , vengono invece discriminate. Che faranno ai disabili nati da genitori italiani, la toglieranno la cittadinanza?

Ma che paese siamo? Non siamo più nemmeno capaci, non dico applicare una legge, ma semplicemente di usare un pochino di buon senso?

Categorie: Sociale SDRENG | Tags: , , , , , , , , , | 6 Commenti »

Gardaland: da una nota, un concerto. La potenza del web!

21 novembre 2011 Pubblicato da du hängst

Avrei preferito che le campane non avessero dovuto suonare un altra volta, sarebbe stato bello ed avrebbe significato che il messaggio era stato recepito!
Non è stato così, quindi riprendo a suonare la mia di campana, copiando ed incollando il post dell’amica Virginia:

L’opinione del popolo del web può influire su una controversia legale? Probabilmente sì, perché siamo sulla buona strada. ”Quelle campane” l’hanno sentite suonare in molti, e hanno fatto un frastuono che è arrivato fin là. Erano talmente tante che hanno dato fastidio, facendo sobbalzare qualcuno che adesso sembra iniziare a ragionare…ma ancora niente è cambiato perché dal 3 dicembre  Gardaland sarà Magic Winter per tutti, tranne che per le persone con sindrome di Down.  Perciò vi diciamo che noi continueremo a suonare le nostre trombe, e se continuerete a suonare le vostre campane, un giorno non troppo lontano,  forse le sentiremo suonare a festa!

Le campane sono quelle che insieme abbiamo suonato la volta scorsa e che ora, in prossimità dell’apertura natalizia di Gardaland siamo chiamati a suonare ancora. Chi avesse ancora perplessità circa un intervento così ” vistoso ” penso che possa ricredersi. Nessuno è venuto a bussare alle nostre porte per presunta diffamazione del parco, anzi, Antonella ci dice il contrario. La nostra è stata una semplice constatazione di fatti: Gardaland non vuole i ragazzi Down, noi non vogliamo Gardaland, così, semplice semplice.

Trisomia 21 Onlus anche a nome del CoorDown (Coordinamento Nazionale persone con sindrome di Down), ringrazia tutti coloro che, dopo aver letto la notizia pubblicata in questo blog “Forse non sapete che“, si sono attivati per esprimere il proprio disseso, criticando la presa di posizione di Gardaland. Questo è infatti l’unico parco al mondo che, con tanto di cartellonistica, vieta l’ingresso alle persone con disabilità intellettiva.
Di fatto, non potendo accertare la disabilità intellettiva degli ospiti, le uniche persone a cui viene impedito l’accesso alle attrazioni dagli addetti alla sicurezza sono quelle con sindrome di Down, quindi discriminate unicamente sulla base dei tratti somatici.
Tutto ciò è gravissimo, non per l’entità del divieto, ma perché dietro a tale diniego si cela qualcosa di più complesso che si chiama discriminazione.
Di questo si tratta. Una discriminazione. E piccola o grande che possa sembrare a chi non la vive, è sicuramente pesante e umiliante per chi la subisce… [ continua ]

Alle amiche e agli amici di questo blog la preghiera di divulgare, ancora una volta – e speriamo sia l’ultima – il contenuto di questo post o di quello di Antonella. Potete copiarlo, modificarlo, scriverne uno nuovo che contenga lo stesso messaggio, ma per cortesia, come la volta scorsa, mantenete lo stesso titolo. Tenetelo in evidenza da adesso fino all’8 gennaio, sarà il nostro regalo natalizio per il sig. Gardaland. Naturalmente aggiungete la lista degli amici che ne parlano!

Trisomia 21: ” Gardaland: da una nota, un concerto. La potenza del web! “

Trisomia 21: ” Forse non sapete che ”   

Trisomia 21: “Gardaland: “Le due campane: Attrazione accessibile a tutti. “ 

Trisomia 21: ” Gardaland: quando a rispondere è un bimbo con la forza della semplicità “

Trisomia 21: ” Gardaland: la lunga storia infinita… tutto ha un limite però! 

Mizaar: ” Gardaland: da una nota un concerto. La potenza del web! “

Mizaar: “I Down a Gardaland sono down”

Mizaar: “Gardaland: Senti quante campane suonano!”

Mizaar: “Gardaland’s saga”

Accanto al camino: ” Gardaland: l’omino coi baffi e la macchina del tempo “

Accanto al camino: “Gardaland: Senti quante campane suonano! ”

Tagli e intagli: “Merry go round……dov’è il posto per Jim Crow su questa giostra?”

Vinofollia: “JURASSIC PARK =GARDALAND”

Buona Cucina: “A Gardaland qualcosa si è inceppato”

Buona Cucina: ” Gardaland: Senti quante campane suonano!

Unpodimondo: ” Caro Babbo Natale, mi porteresti sulle giostre di Gardaland con te? “

Unpodimondo: “Gardaland Halloween: Divertimento Mostruoso… per tutti ma per qualcuno ancora di più!”

Unpodimondo: “Ancora su Gardaland e le persone Down: due articoli da “Il Mattino di Padova” e “Affaritaliani.it”

Un po’ di mondo: ” Gardaland: testimonianza di Ketty “

Mentre aspetto:“Gardaland:Senti quante campane suonano!”

Paperi si nasce: “Gardaland:Senti quante campane suonano!”

L’Architettura è un fatto d’arte: “Gardaland: Senti quante campane suonano!”

Non Solo Lilla: “Gardaland: Senti quante campane suonano!”

Silykot: “Gardaland: Senti quante campane suonano!”

Sdreng boys: ” Gardaland: Senti quante campane suonano! “

Libera…mente: ” Gardaland: Senti quante campane suonano! “

C’è di mezzo il mare: ” Gardaland: Senti quante campane suonano! “

Terra e Libertà: ” Le assurde discriminazioni di Gardaland “

Arti e bagagli: ” Gardaland: Senti quante campane suonano! “

Pretty in pink: ” Gardaland: Senti quante campane suonano! “

Chit blog: ” Gardaland parco di divertimenti ma non per tutti! “

Marghian: ” Gardaland: Senti quante campane suonano! “

Silvia in fondo al cuore: ” Gardaland: da una nota, un concerto. La potenza del web! “

Silvia in fondo al cuore: ” Gardaland: Senti quante campane suonano

Farfallaleggera: ” Gardaland “

Mariellablog: ” Gardaland: Senti quante campane suonano! “

Tre svitate in cucina: ” Gardaland: Senti quante campane suonano! “

Ariel: ” Gardaland: Senti quante campane suonano! “

Timidamente in piazzetta: ” Gardaland: Senti quante campane suonano! “

Acquavivascorre: ” Le campane che non suonano a Gardaland “

Lella: ” Gardaland: da una nota, un concerto. La potenza del web! “

Categorie: Sociale SDRENG | Tags: , , , , , | 7 Commenti »

Gardaland: Senti quante campane suonano!

29 ottobre 2011 Pubblicato da du hängst

Grazie all’amica Virginia, cono venuto a conoscienza che Gardaland non accetta persone con la sindrome di down, allora io mi aggiungo a tutta quella schiera di blogger che da ora in poi non accetano Gardaland!

Più siamo e meglio è! Per cui partecipate numerosi! Possibilmente, lasciate lo stesso titolo, per i post che verranno scritti dopo di questo. Il motivo è semplice: bisogna fare in modo che l’iniziativa compaia sulle prime pagine dei motori di ricerca. Essere sulla quindicesima, significa non avere visibilità. Buona scrittura e aggiungete man mano i link di coloro che aderiscono!

Blogger che hanno aderito all’iniziativa:

Categorie: Sociale SDRENG | Tags: , , , | 32 Commenti »

Non so perchè sono in prigione

11 maggio 2010 Pubblicato da du hängst

In carcere da cinque giorni senza sapere il perché..

Non stiamo parlando dell’Iran, di Cuba o di qualsiasi altro stato totalitario, stiamo parlando della civile e democratica italia.

Arrestato per gli scontri dopo partita per Roma – Inter, lui che a Roma – Inter non c’era. Stefano Gugliotta era uscito da casa con un suo amico per andare a bere una birra,scambiato per un tifoso, perché si trovava vicino allo stadio Olimpico, dove si è appena è appena terminata la finale di Coppa Italia, ed è bastato questo per picchiarlo e portarlo in prigione, dove è ancora oggi, dopo cinque giorni.

Cinque giorni di prigione e non sa i motivi del suo arresto, eppure c’è gente che è messa ai domiciliari per reati molto più gravi, ammesso che questo ragazzo abbia commesso un reato..

Scommettiamo che finirà tutto in un nulla di fatto? Gli agenti autori dei soprusi, non pagheranno, così come si sta cercando in tutti i modi di salvare gli agenti coinvolti nel caso Cucchi.. Chi ha la divisa è intoccabile nel Bel Paese e trova sempre chi è pronto a difenderli a spada tratta..

Categorie: Politically incorrect SDRENG, Sport SDRENG | Tags: , , , , , , , , , , , | 5 Commenti »

A scuola senza pranzo

14 aprile 2010 Pubblicato da du hängst

Evidentemente, in questo paese se uno propone una boiata, ha successo ed è subito seguito a Ruota.

Non bastava l’iniziativa di Montecchio Maggiore.. Qualcun altro doveva per forza seguire l’esempio, che poi non sia un buon esempio che importanza ha? Tanto son solo dei bambini a rimetterci..

Così anche a Andro hanno pensato bene di non far mangiare i bambini di quei genitori che non pagano la mensa..

I genitori non pagano, i bambini non mangiano (potrebbe essere una campagna contro la lotta all’obesità..) invece e solo disonestà intellettuale che si nasconde dietro il nome di legalità.

Fortunatamente c’è qualcuno, che ha pensato di pagarlo il pranzo a questi bambini e devo ringraziarlo perchè per una volta vedo una luce di speranza.

Categorie: Politically incorrect SDRENG, Sociale SDRENG | Tags: , , , , , , , , , | 5 Commenti »

Se i genitori non pagano, che lo facciano i bambini..

24 marzo 2010 Pubblicato da du hängst

Che società stiamo diventando?
Una società che fa pagare ai figli le colpe dei genitori?
Che società può mai essere questa? Il buon senso dove è andato a finire?
Come si saranno sentiti quei nove bambini, che si sono visti servire un tozzo di pane e un bicchiere d’acqua perché i loro genitori erano insolventi nel pagare la mensa?
E se i genitori avessero fatto di tutto, per nascondere ai loro figli la precaria situazione economica, i loro sforzi sarebbero andati in fumo per una questione di principio.
Un principio il cui conto più salato, è stato fatto pagare ai bambini che ben poco sanno di questioni economiche e tutto il resto, ma che hanno percepito sicuramente un trattamento diverso rispetto agli altri bambini.

Non potevano trovare un altro modo? Siamo così sicuri che non ci fosse un’altra via, una strada che avrebbe potuto tutelare i bambini?

Una giunta comunale che fa una cosa del genere dovrebbe dimettersi all’istante, una giunta comunale che non riesce a proteggere chi è più innocente in una situazione come questa, come può essere in grado di gestire e migliorare la vita di un comune e di una comunità?

C’è una grande differenza tra l’essere giusti e sensati e, tra l’essere crudeli e idioti, nel menu della giunta proporrei di mettere qualche pasto di pesce in più.. Il fosforo, generalmente, aiuta a far lavorare meglio il cervello, ma il punto è proprio questo, questa gente lo avrà ancora un cervello?

Categorie: Politically incorrect SDRENG, Sociale SDRENG | Tags: , , , , , , , , | 7 Commenti »

Chi ha ucciso Stefano Cucchi?

2 marzo 2010 Pubblicato da du hängst

Ascoltando Radio Due, per la precisione la trasmissione “Grazie di averci scelto”, tutti i giorni sento il conduttore fare questa domanda:

Chi ha ucciso Stefano Cucchi?

La faccio anche io questa domanda. Sono passati quattro mesi e  non è stata ancora data una risposta. Quattro mesi fa lo stato arrestò Stefano Cucchi, morì in carcere senza poter vedere i suoi cari, lo stato ha tolto a questa madre un figlio e a distanza di quattro mesi non gli ha ridato neanche il suo corpo!

Chi ha ucciso Stefano Cucchi?

Avere una risposta è un diritto per quella famiglia.

Chi ha ucciso Stefano Cucchi?

Categorie: Politically incorrect SDRENG, Sociale SDRENG | Tags: , , , | 11 Commenti »

Tra luci, monumenti e sogni.

2 febbraio 2010 Pubblicato da du hängst

E’ uno Stato che è un monumento alla democrazia.
Sig. B. su Israele.

Ho un sogno: anche voi nella Ue
Sig. B. sempre su Israele.

A parte che mi viene da chiedermi quanti sogni ha quest’uomo, sogna una giustizia efficiente (che lo renda intoccabile), un sistema fiscale dove si possa far a meno dei commercilisti ( a quest’ora con il cavolo che Tremonti sarebbe ministro) e ora sogna su Israele. Fortuna che è uno che dorme poco, altrimenti sai quanti onirici materiali avrebbe tirato fuori!

Ho un appunto da fare comunque, Israele non è un monumento di democrazia, è una luce accecante della democrazia, una democrazia che emana bagliori di luce bianca, quella luce che generalmente si sprigiona dalle bombe al fosforo bianco!

Categorie: Deliri - SDRENG, Politically incorrect SDRENG | Tags: , , , , , , , , , , | 6 Commenti »

Sud Africa 2010

29 gennaio 2010 Pubblicato da du hängst

Sud Africa 2010, ormai ci siamo quasi, i tanto agognati mondiali arriveranno e ci permetteranno per un mese di sfoggiare con un orgoglio la nostra italianità..
Negli ultimi mesi sono state espulse venti mila persone dai vari insediamenti (baraccopoli) fatti di cartone pressato, legno e lamiera. Negli ultimi anni a Durban dove sorgerà uno degli stadi più all’avanguardia del mondo, sono stati cacciati migliaia di venditori di strada, che lavoravano lì da anni, per fare spazio ai venditori ufficiali associati alla FIFA e per costruire nuovi parcheggi.
In altre zone nei pressi dei vari stadi i senza tetto sono stati cacciati.
Il governo sud africano ha approvato lo “Slums Act” per imprimere un’accelerazione agli sgomberi di tutte le baraccopoli e dare un volto “pulito” alle città, in modo che i turisti-tifosi non siano turbati..
Questo sono solo alcuni delle molte situazioni che il tanto amato mondiale di calcio ha portato. Chi veramente ci guadagna nell’organizzazione di questo evento? La povera gente che cosa ci ha guadagnato?
VADA A QUEL PAESE TUTTA LA COPPA DEL MONDO!
Non m’interessa essere campione del mondo né che i campioni del mondo mangino nutella, non mi interessa se questo costa sacrifici a chi già non ha niente! Io boicotterò i mondiali, non guarderò neanche un minuto!

In bocca al lupo a poveracci di Rio de Janeiro per le vostre Olimpiadi..

Via Carta N. 1

Categorie: Economia SDRENG, Politically incorrect SDRENG, Sociale SDRENG, Sport SDRENG | Tags: , , , , , , , , , | 7 Commenti »

Post Breve

21 gennaio 2010 Pubblicato da du hängst

Questo post sarà di una lunghezza inversamente proporzionale alla vergogna che si è perpetrata oggi.

Il senato ha dato il via libera sul processo breve.

Se il provvedimento passerà alla camera, il mio dubbio è amletico, ci conviene ancora rimanere cittadini onesti?

Categorie: Politically incorrect SDRENG | Tags: , , , , , , , | 10 Commenti »