2011 novembre - SDRENG - Gruppo SDRENG o gruppo di pazzi?

SDRENG

Gruppo SDRENG o gruppo di pazzi?

Archivio del mese novembre 2011

Vengo anch’io! No, Tu no!

30 novembre 2011 Pubblicato da du hängst

La Fiom con il suo segretario ha abbandonato il tavolo tra sindacato e Fiat, è stato lasciato solo un osservatore.

Non hanno ammesso che entrasse la nostra delegazione, presente a ogni incontro ci hanno detto di rivolgerci alla polizia.
Maurizio Landini

Credo che poche persone sia arroganti come Marchionne e credo anche che la FIAT non abbia nessuna intenzione di rimanere a produrre in Italia e in Europa e non perché non possa lavorare, ma perché non lo voglia fare.

Più volte il Sig. Marchionne ha criticato la FIOM definendola un sindacato ottocentesco, ma serve un’organizzazione del genere per far fronte a una persona che si comporta come la peggior imprenditoria del secolo scorso.

Un ultimo appunto, ma la FIAT se non vende automobili. è per colpa dell’operaio in catena di montaggio o la colpa dovrebbe assumerla qualche persona che sta più in alto? Se la FIAT negli anni non ha più investito sulla produzione e sulla ricerca di chi è la colpa? Delle maestranze?

E in questa situazione, la politica fa finta di non vedere e di non sentire.. Eppure la FIAT, i suoi vantaggi dallo stato italiano li ha avuti, ma ora non bastano più, le sue errate decisioni aziendali le devono pagare i lavoratori e se si prova a protestare, si viene lasciati fuori.

Categorie: Economia SDRENG, Politically incorrect SDRENG, Sociale SDRENG | Tags: , , , , , , | 4 Commenti »

Attenti allo Stronzio

29 novembre 2011 Pubblicato da du hängst

Il sindaco della città di Huarmey in Perù mette in guardia la popolazione maschile della sua città, attenti allo stronzio nell’acqua potrebbe trasformarvi in gay.

Personaggi da osteria, ancora presente nella mia città avrebbero commentato: “Lo dicevo che l’acqua fa male!”

Un sindaco invece, non dovrebbe essere eletto tra i frequentatori assidui di osterie.. Il primo cittadino ha, oltretutto, ripreso una notizia del 2000 che era una bufala gigantesca.

In realtà, un eccessiva quantità di stronzio nel corpo umano può causare cancro alle ossa, anemia e problemi cardiovascolari, ma non ha sicuramente il potere di fare diventare gay.

Stronzio o meno, c’è una cosa da dire, con il sindaco la genetica non è stata generosa!

Categorie: Curiosità SDRENG, Deliri - SDRENG | Tags: , , , , , | 2 Commenti »

A Napoli l’acqua torna pubblica.

28 novembre 2011 Pubblicato da du hängst

A Napoli l’acqua diventa pubblica o meglio torna pubblica.
Il comune di Napoli è, infatti, il primo a recepire il referendum del 12 giugno scorso.
L’azienda risorse idriche napoletana (ARIN), si trasformerà in società di diritto pubblico, un soggetto giuridico collettivo.
Il forum italiano dei movimenti per l’acqua è soddisfatto della decisione del comune napoletano.

Speriamo che l’esempio sia seguito da altri comuni, ma non so perché non sono per nulla ottimista al riguardo, ma questa è una mia sensazione.

Categorie: Economia SDRENG, Politically incorrect SDRENG, Sociale SDRENG | Tags: , , , , | 3 Commenti »

E le spese militari?

25 novembre 2011 Pubblicato da du hängst

C’è la crisi e ci sono da recuperare solo una trentina di miliardi di euro in due anni, nel frattempo, le spese militari sono aumentate del 8,4% , con una spesa addizionale di 3,4 miliardi di euro dal 2010.

Alla commissione Difesa della camera ieri è stato discusso l’ennesimo piano di armamento per un totale di 500 milioni di euro, che dovranno servire per Blindati Lince, carri armati con cannoni da 120 mm, aerei senza pilota, il capogruppo dell’Idv Augusto Di Stanislao ha presentato una mozione per sospendere questi acquisti, ma è difficile pensare che si arrivi ad uno stop

L’italia è diventata l’ottava potenza al mondo per quanto riguarda il riarmo, spendendo l’1,3 per cento del PIL. In tutto il 2011, il governo italiano ha stanziato oltre 20 miliardi per l’acquisto di armamenti, con un aumento di 3 miliardi rispetto al 2010.

Ci sono anche gli acquisti protratti nel tempo, ad esempio i 121 caccia 135 (14 miliarid) o i 120 caccia JSF ( 9 miliardi) e tutta una serie di altri programmi di acquisto o di costruzione di armamenti.

Viste queste cifre, perché il sacrificio dovrebbe venire solo da noi e dal basso? Perché non ritirare le i militari dalle varie guerre e non utilizzarli in altra maniera?

Categorie: Economia SDRENG, Politically incorrect SDRENG | Tags: , , , , , , , | 4 Commenti »

Nomi e Cognomi

24 novembre 2011 Pubblicato da du hängst

Greenpeace con questo documento riassume, pochi giorni prima dell’inizio dei lavori della conferenza sul clima di Durban, in Sud Africa, chi sta cercando di opporsi a un accordo internazionale sul clima.
Fa nomi e cognomi,  molto chiaramente  è illustrata la strategia che queste multinazionali intendono adottare.
Infatti, Nonostante queste compagnie dichiarino pubblicamente la loro preoccupazione per i cambiamenti climatici e abbiano creato associazioni di categoria apparentemente impegnate a risolvere il problema – quale la World Business Council for Sustainable Development (WBCSD) – in realtà minacciano di vanificare ogni progresso dei negoziati sul cambiamento climatico e di sviluppo di un’economia verde che sono a tutto vantaggio di quel novantanove per cento della popolazione mondiale che desidera un futuro fatto di aria ed energia pulita.
Si chiariscono i motivi per i quali la questione del cambiamento climatico è diventata secondaria nell’agenda politica e inoltre il rapporto rivela, attraverso una serie di esempi concreti, come una manciata di aziende altamente inquinanti, quali Eskom, BASF, ArcelorMittal, BHP Billiton, Shell e Koch Industries, così come le associazioni di settore delle quali sono membri, stanno influenzando i Governi e i processi politici in materia di legislazione sul clima.

Che poi con questa crisi, chi è che si prenderà la briga di dire alle multinazionali che dovrebbero investire soldi per preservare il clima? Meglio un guadagno immediato che creare posti di lavoro e pensare al futuro no?

Immagine presa da pagina 53 del resoconto di Greenpeace.

 

Categorie: Ecologia - SDRENG, Economia SDRENG | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , | 5 Commenti »

Svuotato

22 novembre 2011 Pubblicato da du hängst

Questi giorni di malattia non solo mi hanno tolto le forze, ma hanno accorciato la pazienza al lavoro e sopratutto mi hanno svuotato le idee per il blog..

Rimango in silenzio.. Per adesso..

Categorie: Vita SDRENG | Tags: , , , , | 6 Commenti »

Gardaland: da una nota, un concerto. La potenza del web!

21 novembre 2011 Pubblicato da du hängst

Avrei preferito che le campane non avessero dovuto suonare un altra volta, sarebbe stato bello ed avrebbe significato che il messaggio era stato recepito!
Non è stato così, quindi riprendo a suonare la mia di campana, copiando ed incollando il post dell’amica Virginia:

L’opinione del popolo del web può influire su una controversia legale? Probabilmente sì, perché siamo sulla buona strada. ”Quelle campane” l’hanno sentite suonare in molti, e hanno fatto un frastuono che è arrivato fin là. Erano talmente tante che hanno dato fastidio, facendo sobbalzare qualcuno che adesso sembra iniziare a ragionare…ma ancora niente è cambiato perché dal 3 dicembre  Gardaland sarà Magic Winter per tutti, tranne che per le persone con sindrome di Down.  Perciò vi diciamo che noi continueremo a suonare le nostre trombe, e se continuerete a suonare le vostre campane, un giorno non troppo lontano,  forse le sentiremo suonare a festa!

Le campane sono quelle che insieme abbiamo suonato la volta scorsa e che ora, in prossimità dell’apertura natalizia di Gardaland siamo chiamati a suonare ancora. Chi avesse ancora perplessità circa un intervento così ” vistoso ” penso che possa ricredersi. Nessuno è venuto a bussare alle nostre porte per presunta diffamazione del parco, anzi, Antonella ci dice il contrario. La nostra è stata una semplice constatazione di fatti: Gardaland non vuole i ragazzi Down, noi non vogliamo Gardaland, così, semplice semplice.

Trisomia 21 Onlus anche a nome del CoorDown (Coordinamento Nazionale persone con sindrome di Down), ringrazia tutti coloro che, dopo aver letto la notizia pubblicata in questo blog “Forse non sapete che“, si sono attivati per esprimere il proprio disseso, criticando la presa di posizione di Gardaland. Questo è infatti l’unico parco al mondo che, con tanto di cartellonistica, vieta l’ingresso alle persone con disabilità intellettiva.
Di fatto, non potendo accertare la disabilità intellettiva degli ospiti, le uniche persone a cui viene impedito l’accesso alle attrazioni dagli addetti alla sicurezza sono quelle con sindrome di Down, quindi discriminate unicamente sulla base dei tratti somatici.
Tutto ciò è gravissimo, non per l’entità del divieto, ma perché dietro a tale diniego si cela qualcosa di più complesso che si chiama discriminazione.
Di questo si tratta. Una discriminazione. E piccola o grande che possa sembrare a chi non la vive, è sicuramente pesante e umiliante per chi la subisce… [ continua ]

Alle amiche e agli amici di questo blog la preghiera di divulgare, ancora una volta – e speriamo sia l’ultima – il contenuto di questo post o di quello di Antonella. Potete copiarlo, modificarlo, scriverne uno nuovo che contenga lo stesso messaggio, ma per cortesia, come la volta scorsa, mantenete lo stesso titolo. Tenetelo in evidenza da adesso fino all’8 gennaio, sarà il nostro regalo natalizio per il sig. Gardaland. Naturalmente aggiungete la lista degli amici che ne parlano!

Trisomia 21: ” Gardaland: da una nota, un concerto. La potenza del web! “

Trisomia 21: ” Forse non sapete che ”   

Trisomia 21: “Gardaland: “Le due campane: Attrazione accessibile a tutti. “ 

Trisomia 21: ” Gardaland: quando a rispondere è un bimbo con la forza della semplicità “

Trisomia 21: ” Gardaland: la lunga storia infinita… tutto ha un limite però! 

Mizaar: ” Gardaland: da una nota un concerto. La potenza del web! “

Mizaar: “I Down a Gardaland sono down”

Mizaar: “Gardaland: Senti quante campane suonano!”

Mizaar: “Gardaland’s saga”

Accanto al camino: ” Gardaland: l’omino coi baffi e la macchina del tempo “

Accanto al camino: “Gardaland: Senti quante campane suonano! ”

Tagli e intagli: “Merry go round……dov’è il posto per Jim Crow su questa giostra?”

Vinofollia: “JURASSIC PARK =GARDALAND”

Buona Cucina: “A Gardaland qualcosa si è inceppato”

Buona Cucina: ” Gardaland: Senti quante campane suonano!

Unpodimondo: ” Caro Babbo Natale, mi porteresti sulle giostre di Gardaland con te? “

Unpodimondo: “Gardaland Halloween: Divertimento Mostruoso… per tutti ma per qualcuno ancora di più!”

Unpodimondo: “Ancora su Gardaland e le persone Down: due articoli da “Il Mattino di Padova” e “Affaritaliani.it”

Un po’ di mondo: ” Gardaland: testimonianza di Ketty “

Mentre aspetto:“Gardaland:Senti quante campane suonano!”

Paperi si nasce: “Gardaland:Senti quante campane suonano!”

L’Architettura è un fatto d’arte: “Gardaland: Senti quante campane suonano!”

Non Solo Lilla: “Gardaland: Senti quante campane suonano!”

Silykot: “Gardaland: Senti quante campane suonano!”

Sdreng boys: ” Gardaland: Senti quante campane suonano! “

Libera…mente: ” Gardaland: Senti quante campane suonano! “

C’è di mezzo il mare: ” Gardaland: Senti quante campane suonano! “

Terra e Libertà: ” Le assurde discriminazioni di Gardaland “

Arti e bagagli: ” Gardaland: Senti quante campane suonano! “

Pretty in pink: ” Gardaland: Senti quante campane suonano! “

Chit blog: ” Gardaland parco di divertimenti ma non per tutti! “

Marghian: ” Gardaland: Senti quante campane suonano! “

Silvia in fondo al cuore: ” Gardaland: da una nota, un concerto. La potenza del web! “

Silvia in fondo al cuore: ” Gardaland: Senti quante campane suonano

Farfallaleggera: ” Gardaland “

Mariellablog: ” Gardaland: Senti quante campane suonano! “

Tre svitate in cucina: ” Gardaland: Senti quante campane suonano! “

Ariel: ” Gardaland: Senti quante campane suonano! “

Timidamente in piazzetta: ” Gardaland: Senti quante campane suonano! “

Acquavivascorre: ” Le campane che non suonano a Gardaland “

Lella: ” Gardaland: da una nota, un concerto. La potenza del web! “

Categorie: Sociale SDRENG | Tags: , , , , , | 7 Commenti »

La cura

17 novembre 2011 Pubblicato da du hängst

Da oggi quindi sapremo quanto invasiva sarà la cura!

Ho grossi, ma grossi timori..

Perchè ho dei timori? Non lo so non mi sento molto a mio agio con questa specie di dipostismo illuminato della finanza..

I numeri sono numeri, ma dietro ci sono persone e non tutto si può gestire con in numeri e le formule matematiche, quello succede solo nella serie televisiva Numbers..

Categorie: Economia SDRENG, Politically incorrect SDRENG | Tags: , , , , , | 9 Commenti »

Assediamo la Bocconi

16 novembre 2011 Pubblicato da du hängst

Ieri ci eravamo domandati se in italia gli indignados si fossero sgonfiati, così ho cercato un po’ di notizie e ho scoperto che ci sono iniziative e che fose sono solo  male pubblicizzate le loro notizie o semplicemente vengono ignorate dai media.

Né con Monti, né con Tremonti. Assediamo la Bocconi

Il messaggio sta girando in internet e convoca tutti gli studenti e i precari perché vi sia una grande partecipazione alla manifestazione organizzata per domani , in occasione della giornata mondiale dello studente.

Update 17/11/11.

 

Qui trovate la diretta multimediale dell’evento.

 

 

Categorie: Economia SDRENG, Politically incorrect SDRENG, Sociale SDRENG | Tags: , , , , , , , | 3 Commenti »

Il movimento contro Wall Street cresce.

15 novembre 2011 Pubblicato da du hängst

Ne succedono di cose strane, in questi giorni più ho criticato la finanza, più lo spam su come investire i soldi, è aumentato! Da non credere. A volte penso che la legge del contrappasso sia proprio vera!
Passiamo a cose più serie comunque..
Il movimento occupy Wall Street non si è fermato nonostante il pugno di ferro, ha continuato a crescere in tutto il paese, entrando anche all’interno delle università, nella Berkeley di San Francisco, università considerata progressista, qui la polizia è intervenuta duramente contro gli studenti che manifestavano, ma è entrato anche a Harvard, dove sono spuntate le tende.
La tensione comunque intorno al movimento sale, a Portland i manifestanti hanno fronteggiato per una notte intera la polizia a cavallo, che aveva circondato e poi attaccato l’accampamento. La polizia ha eseguito sgomberi violenti anche a Denver, addirittura ad Atlanta sono intervenute le squadre SWAT con tanto di elicottero! In questa situazione il movimento di New York ha lanciato per giovedì 17 novembre una giornata di mobilitazione non violenta, saranno in programma dimostrazioni davanti a Wall Street e davanti al Municipio e una marcia musicale sul ponte di Brooklyn, se bontà loro, la polizia non esagera.

Categorie: Economia SDRENG, Politically incorrect SDRENG, Sociale SDRENG | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , | 8 Commenti »